Le Malattie Autoimmuni Del Fegato

Sabato 20 ottobre, a 15 giorni dalla chiusura dei lavori del convegno bolognese promosso dall’AISF sulle “Malattie autoimmuni delle vie biliari”, AMAF organizza un incontro evento con la partecipazione dei maggiori esperti italiani dedicato a tutti i soci Amaf nonché a tutti i pazienti interessati alle problematiche delle malattie autoimmuni del fegato.
I partecipanti avranno modo di assistere a diversi interventi su differenti tematiche e interagire con tutti gli specialisti che metteranno in campo le loro conoscenze e ci informeranno sugli ultimi aggiornamenti in merito a ricerche, cure in fase sperimentale e terapie già in uso.
 
“LE MALATTIE AUTOIMMUNE DEL FEGATO, PARLIAMONE INSIEME”
-Meeting 20 ottobre 2018-
 
Promosso da AMAF Monza ONLUS con la collaborazione del Policlinico Sant’Orsola Malpighi di Bologna
presso Aula Magna “G. Viola” Clinica Medica, Pad. 11
Policlinico Sant’Orsola Malpighi, Bologna
 
Programma: 
 
✅ore 9,30 – Saluti del Presidente di Amaf Davide Salvioni e del consiglio direttivo; inizio lavori.
 
✅ore 10,00 – Intervento di presentazione dell’Associazione CFU, Comitato Fibromialgici Uniti, ospite di Amaf, nella persona del suo Presidente Barbara Suzzi.
 
✅ore 10,30 – “La reumatologia nelle malattie autoimmuni del fegato” intervento a cura della Dott.ssa Magda Frisoni (Medicina Interna Policlinico Sant’Orsola Malpighi).*
 
✅ore 11,30 – “Le capacità infiammatorie e antinfiammatorie dell’alimentazione” intervento a cura del Dott. Francesco Lampugnani (Biologo Nutrizionista specializzato in Farmacologia, libero professionista).*
 
✅ore 12,30 – “le implicazioni dermatologiche nelle malattie autoimmuni del fegato” intervento a cura del Dott. Federico Bardazzi (dermatologo Policlinico Sant’orsola Malpighi).*
 
*** al termine di ogni intervento i relatori risponderanno ai quesiti posti dai partecipanti.
 
✅ore 13,30 – pausa in sede con rinfresco a buffet
 
✅ore 14,30 – Introduzione del Prof. Luigi Muratori (Professore Associato di medicina interna presso Università di Bologna, responsabile dell’Ambulatorio Divisionale di Medicina Interna ed Epatologia e dell’Ambulatorio della Malattie Autoimmuni del Fegato e delle Vie Biliari).
 
A seguire, introduzione e presentazione delle varie patologie autoimmuni del fegato:
▶️ “l’Epatite Autoimmune, diagnosi, terapia e ricerca scientifica” a cura del Prof. Luigi Muratori 
▶️“la Colangite Biliare Primitiva, diagnosi, terapia e ricerca scientifica” a cura del Prof. Pietro Invernizzi (Prof. Associato in Gastroenterologia Dipartimento di Medicina e Chirurgia presso Università degli studi di Milano Bicocca, Direttore U.O.C Gastroenterologia Ospedale San Gerardo dei Tintori di Monza, Responsabile Centro di Ricerca e Cura per le Malattie Autoimmuni del Fegato).
▶️“la Colangite Sclerosante Primitiva e malattie IgG4 correlate diagnosi, terapia e ricerca scientifica” a cura della Prof.ssa Annarosa Floreani (Professore Associato di Gastroenterologia Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Oncologiche e Gastroenterologiche, Università di Padova; Direttore del master di II livello in Epatologia e malattie delle vie biliari).
▶️Presentazione dell’Associazione AIRCS Onlus, Associazione Italiana Colangite Sclerosante, ospite di Amaf, nella persona del suo Presidente Stefania Cappanera.
 
Seguirà un convegno-dibattito in cui saranno a disposizione dei partecipanti per eventuali domande:
 
-Il Prof. Luigi Muratori
-Il Prof. Marco Lenzi (Prof. Associato di Medicina Interna presso Università degli studi di Bologna, epatologo)
-Il Dott. Paolo Muratori (Medicina Interna Policlinco Sant’Orsola di Bologna, epatologo)
-La Prof.ssa Annarosa Floreani
-Il Prof. Pietro Invernizzi
-Il Dott. Vincenzo Ronca (specializzando in medicina interna e medico ricercatore presso U.O.C. Gastroenterologia Ospedale San Gerardo dei Tintori di Monza)
 
✅ore 18,00 – Chiusura dei lavori e saluti a cura del Presidente di AMAF Monza Onlus Davide Salvioni
 
➡️Tutti coloro che vorranno partecipare sono pregati di comunicarlo a valentina@amafonlus.it specificando anche il numero degli accompagnatori. Per tutte le informazioni del caso contattare info@amafonlus.it
• tel. 3388738980 Alessandra
• tel. 3391093201 Valentina
➡️L’ingresso è gratuito e aperto a tutti gli interessati (per motivi organizzativi è richiesta la conferma di partecipazione)

Le malattie autoimmuni del fegato, parliamone insieme

Sabato 20 ottobre, a 15 giorni dalla chiusura dei lavori del convegno bolognese promosso dall’AISF sulle “Malattie autoimmuni delle vie biliari”, AMAF organizza un incontro evento con la partecipazione dei maggiori esperti italiani dedicato a tutti i soci Amaf nonché a tutti i pazienti interessati alle problematiche delle malattie autoimmuni del fegato. I partecipanti avranno modo di assistere a diversi interventi su differenti tematiche e interagire con tutti gli specialisti che metteranno in campo le loro conoscenze e ci informeranno sugli ultimi aggiornamenti in merito a ricerche, cure in fase sperimentale e terapie già in uso.

 

Le malattie autoimmuni del fegato, parliamone insieme”

meeting 20 ottobre 2018

promosso da AMAF Monza ONLUS con la collaborazione del Policlinico Sant’Orsola Malpighi di Bologna

presso Aula Magna “G. Viola” Clinica Medica, Pad. 11

Policlinico Sant’Orsola Malpighi, Bologna

 

Programma (preliminare)

ore 9,30             

– Registrazione dei partecipanti

– Saluto e inizio ai lavori – Davide Salvioni – Valentina Bertellini – Alessandra moscioni

ore 10,00             

 – “le implicazioni dermatologiche nelle malattie autoimmuni del fegato” intervento a cura del Dott. Federico Bardazzi (dermatologo Policlinico Sant’Orsola Malpighi)***

ore 11,00           

– “La reumatologia nelle malattie autoimmuni del fegato” intervento a cura della Dott.ssa Magda Frisoni (Medicina Interna Policlinico Sant’Orsola Malpighi)***

ore 12,00           

– “Le capacità infiammatorie e antinfiammatorie dell’alimentazione” intervento a cura del Dott. Francesco Lampugnani (Medico Biologo specializzato in Farmacologia e Nutrizione umana, libero professionista)***       

ore 13,00            

-Pausa in sede con rinfresco a buffet 

ore 14,30            

-Introduzione del Prof. Luigi Muratori (Professore associato di medicina interna presso Università di Bologna, responsabile dell’Ambulatorio Divisionale di Medicina Interna ed Epatologia e dell’Ambulatorio della Malattie Autoimmuni del Fegato e delle Vie Biliari) alla quale seguirà l’incontro/dibattito con:

Il Prof. Marco Lenzi (Medicina Interna Policlinico di Sant’Orsola – epatologo)

Il Dr. Paolo Muratori (Medicina Interna Policlinico di Sant’Orsola – epatologo)

La Prof.ssa Annarosa Floreani (Professore associato di Gastroenterologia Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Oncologiche e Gastroenterologiche, Università di Padova; Direttore del master di II livello in Epatologia e malattie delle vie biliari)

Il Prof. Pietro Invernizzi (Prof. associato in Gastroenterologia Dipartimento di Medicina e Chirurgia presso Università degli studi di Milano Bicocca, direttore U.O.C Gastroenterologia Ospedale San Gerardo dei Tintori, Monza -MB-, Responsabile Centro di Ricerca e Cura per le Malattie Autoimmuni del Fegato)

Il Dr. Vincenzo Ronca (U.O.C Gastroenterologia Ospedale San Gerardo dei Tintori, Monza -MB-)

ore 17,30

– Chiusura dei lavori e saluti -Davide Salvioni (Presidente di AMAF Monza Onlus)

 

***A conclusione di ogni intervento i relatori risponderanno ai quesiti dei pazienti e familiari.

  • Tutti coloro che vorranno partecipare sono pregati di comunicarlo a valentina@amafonlus.it specificando il numero degli accompagnatori
  • Per chi decide di arrivare la sera prima e/o fermarsi la notte successiva saranno a disposizione indicazioni per Hotel convenzionati
  • il Policlinico Sant’Orsola Malpighi è facilmente raggiungibile dalla stazione con i mezzi pubblici ed è ad una distanza ravvicinata anche per i taxi.

 

 

 

 

MEETING PAZIENTI BOLOGNA 2018

Per motivi logistici l’incontro del  5 ottobre a Bologna verrà spostato nella prima data utile di fine ottobre.

Sul sito Amaf e sulla pagina fb troverete al più presto tutte  le indicazioni.

Arrivederci a prestissimo in quel di Bologna !

Gli appuntamenti del PBC Day a cura di AMAF Onlus

8 settembre: Azienda Ospedaliera di Padova (Medico di riferimento: Prof.ssa Annarosa Floreani e relativo staff delle malattie MAF)

– orario: 9.00-18.00; postazione del banchetto informativo presso l’atrio del Monoblocco/Policlinico, tra l’ingresso alla chiesa e il bar.

9 settembre: Ospedale San Gerardo di Monza (Medico di riferimento: Prof. Pietro Invernizzi e relativo staff delle malattie MAF)

– orario: 9.00-18.00; postazione del gazebo tra il cancello d’accesso e l’ingresso della palazzina dell’accoglienza.

14 settembre: Policlinico Sant’Orsola Malpighi (Medico di riferimento: Prof. Luigi Muratori e relativo staff delle malattie MAF)

– orario: 8.00-16.30; postazione del gazebo: atrio Padiglione 2 e spazio esterno Padiglione 17.

21-22 settembre: Ospedale policlinico Federico II di Napoli (Medico di riferimento: Prof.ssa Filomena Morisco e relativo staff delle malattie MAF)

– orario 21 settembre: 15.30-19.00;

– orario 22 settembre: 13.00-15.30;

– postazione: STAND N°37 (stand dedicato alle Associazioni all’interno della manifestazione “Atelier della salute 2018”).

27 settembre: Ospedale Policlinico Paolo Giaccone di Palermo (Medico di riferimento: Dott.ssa Vincenza Calvaruso e relativo staff malattie MAF)

– orario: 10.00-17.30; postazione all’interno o all’esterno (a seconda del meteo) del padiglione dedicato alla Gastroenterologia.

Per maggiori informazioni contattare l’indirizzo mail info@amafonlus.it

                                         

 

AMAF Monza ONLUS per la PBC (Colangite Biliare Primitiva)

AMAF Monza ONLUS, associazione impegnata a livello nazionale sul fronte delle malattie autoimmuni del fegato, ha deciso di dedicare 5 giornate alla PBC (Colangite Biliare Primitiva) una malattia rara che verrà ricordata in tutto il mondo domenica 9 settembre. Con l’occasione del PBC Day, Amaf infatti sarà ospite di 5 importanti strutture ospedaliere italiane che permetteranno all’Associazione di creare un’occasione di informazione e confronto tra pazienti e anche tra medici specialisti e pazienti. Tutti coloro che decideranno di recarsi presso i punti d’incontro stabiliti da Amaf, all’interno delle strutture ospedaliere delle città coinvolte nell’iniziativa, potranno ricevere vario materiale informativo e confrontarsi direttamente con i membri di Amaf e con i medici specialisti che si avvicenderanno nelle postazioni dell’Associazione. Il principale argomento trattato sarà certamente la PBC ma non mancherà occasione per parlare delle altre malattie autoimmuni del fegato e dell’attività di Amaf.

Gli appuntamenti con Amaf per la PBC saranno distribuiti nel corso del mese di settembre e il fatto di recarsi in cinque città (certamente rappresentative anche a livello scientifico) da nord a sud del nostro Paese, sarà per l’Associazione anche un tentativo di “incontrare” idealmente tutti i pazienti italiani e dialogare con loro, per così dire, in casa propria.

Ecco gli appuntamenti:

L’ 8 settembre presso l’Azienda Ospedaliera di Padova
Il 9 settembre a Monza, città natale dell’associazione, presso l’Ospedale San Gerardo
Il 14 settembre a Bologna, presso l’Ospedale Policlinico Sant’Orsola
Il 21 e 22 settembre presso il Policlinico Federico II di Napoli, all’interno della manifestazione “Atelier della Salute 2018”
Il 27 settembre a Palermo, presso il Policlinico Paolo Giaccone

AMAF Monza Onlus ci tiene a ringraziare le Strutture Ospedaliere che la ospiteranno e gli specialisti che hanno supportato la loro iniziativa: la prof.ssa Annarosa Floreani (Padova), il prof. Pietro Invernizzi (Monza), il prof. Luigi Muratori (Bologna), la prof.ssa Filomena Morisco (Napoli) e la dr.ssa Vincenza Calvaruso (Palermo).

Comunicato stampa – Università Milano-Bicocca: Colangite biliare primitiva

Comunicato stampa – A metterlo a punto i ricercatori
dell’Università di Milano-Bicocca, del Centro per le malattie
autoimmuni del fegato del San Gerardo di Monza e della
University of Cambridge

Milano, 7 agosto 2018 – L’età del paziente. Il livello di alcuni parametri del
sangue. L’intervallo di tempo tra la diagnosi e l’inizio del trattamento.
Sono alcuni degli indicatori in grado di indirizzare i soggetti colpiti da
colangite biliare primitiva (CBP) verso la terapia più efficace.
A rivelarlo è uno studio clinico multicentrico, internazionale dal titolo
“Pretreatment prediction of response to ursodeoxycholic acid in primary
biliary cholangitis: development and validation of the UDCA Response
Score.” (DOI: 10.1016/S2468-1253(18)30163-8) promosso da ricercatori
dell’Università di Milano-Bicocca e del Centro per le malattie autoimmuni
del fegato dell’Ospedale San Gerardo di Monza, in collaborazione con
laUniversity of Cambridge, appena pubblicato sulla prestigiosa rivista
Lancet Gastroenterology & Hepatology. Nello studio sono stati coinvolti
più di 3mila pazienti di centinaia di ospedali italiani e britannici affetti dalla
CBP.
La CBP è una malattia autoimmune del fegato conosciuta fino a pochi
anni fa come cirrosi biliare primitiva. In Italia colpisce circa 6mila persone,
soprattutto donne over 40, ed è caratterizzata da aggressione delle vie
biliari, infiammazione cronica e ristagno della bile nel fegato, con lo
sviluppo nel 30-40 per cento dei casi di cirrosi e nei casi più gravi di
insufficienza epatica che rende necessario il trapianto dell’organo.
Il modello messo a punto dai ricercatori di Milano-Bicocca e Cambridge
permette di prevedere, prima della somministrazione, la risposta del
paziente alla terapia cardine di questa malattia, l’acido ursodesossicolico
(UDCA), una terapia alla quale però non tutti i pazienti rispondono.
Secondo i parametri individuati dall’equipe di ricercatori, un’età più
giovane (30-40 anni) rispetto alla media dei pazienti (50-70), la maggiore
attività della malattia – rivelata dall’alto livello di fosfatasi alcalina,
transaminasi e bilirubina negli esami ematici – e un tempo di attesa più
lungo, superiore all’anno, tra il momento della diagnosi e la
somministrazione di UDCA, indicherebbero nei pazienti con CBP una
minore probabilità di successo dopo trattamento con UDCA.
«La risposta all’UDCA rappresenta un target di trattamento critico nei
pazienti con CBP in quanto predittore di sopravvivenza a lungo termine»,
ribadisce Marco Carbone, ricercatore dell’Università di Milano-Bicocca,
dirigente medico di Gastroenterologia dell’Ospedale San Gerardo di
Monza e primo autore e responsabile del lavoro.
Da questo studio emerge la rilevanza delle terapie di seconda linea, come
l‘acido obeticolico (OCA), nel trattamento della colangite biliare primitiva.
«Le indicazioni emerse nel nostro studio – spiega Pietro Invernizzi,
direttore dell’unità complessa di Gastroenterologia e del Centro per le
malattie autoimmuni del fegato dell’ospedale San Gerardo di Monza e
docente di Gastroenterologia dell’Università di Milano Bicocca
potrebbero essere di aiuto nell’indirizzare le decisione terapeutiche
relative all’utilizzo di farmaci di seconda linea precocemente nel corso
della malattia in pazienti che hanno poche possibilità di rispondere
all’UDCA e in questo modo migliorare la sopravvivenza di quelli ad alto
rischio». Grazie a un trattamento che combini terapia di prima e seconda
linea fin dai primi tempi successivi alla diagnosi.
«Questo studio apre la strada ad una migliore gestione terapeutica per i
pazienti affetti da CBP – commenta Davide Salvioni, Presidente di Amaf,
l’associazione italiana dei pazienti affetti da malattie autoimmuni del
fegato – e siamo ancora una volta orgogliosi come italiani del fatto che
questo risultato sia stato raggiunto grazie al contributo dalla comunità
epatologica italiana».

CON AMAF PER IL PBC DAY 2018!

Presso tutte le strutture ospedaliere in cui riusciremo ad essere presenti, attraverso lo sforzo nostro e di tutti coloro che vorranno darci una mano come volontari, attraverso l’aiuto di tutti coloro che si adoperano per sconfiggere la pbc e tutte le malattie autoimmuni del fegato. Questa giornata che si celebra nel mondo il 9 settembre 2018 nasce con l’intento di unire in un immaginario grande meeting tutti quei pazienti che lottano con volontà e tenacia e che hanno intuito l’importanza di condividere e confrontarsi con malati come loro per uscire dallo smarrimento della diagnosi e scoprire una grande cosa: insieme è più facile sperare e lottare! AMAF ONLUS è un’associazione di malati che ha a cuore solo i malati e la loro tutela …..incontriamoci, sosteniamoci, tuteliamoci, confrontiamoci il 9 SETTEMBRE 2018 in questa giornata tutta nostra! ( Sul sito www.amafonlus.it e su questa pagina vi daremo notizie dettagliate dei nostri prossimi eventi in programma per il Pbc Day)